0Settimane0Giorni0Ore0Minuti

Idle Speed

Saskia occuperà con Idle Speed, mostra a cura di Marta Gargiulo, lo spazio della Nero Gallery.

Lo show nasce dal desiderio dell’artista di fare luce attraverso una produzione di Robodroidi, su quei  robot che attraverso le fattezze umane si sono dati la possibilità di acquisire il difetto, tipico dell’essere vivente. Questo contenuto prende forma dall’idea di portare avanti un’analisi di cosa significa andare a un regime minimo per dei robot, macchine costruite per andare al massimo dei giri, e la risposta che emerge dai caratteri delle opere in esposizione è che questo rallentamento da modo di sviluppare una sorta di presa di coscienza. Queste macchine smettono di esistere per il motivo per cui sono state create e decidono di fare altro.

Lo spettatore avrà a che fare con diversi Robodroidi, tali perché hanno deciso di andare ad Idle Speed, cioè con il motore al minimo dei giri, al minimo della loro potenza e questa modalità li mette nella condizione di intraprendere percorsi inaspettati, grazie a una ritrovata personalità e a uno spiccato individualismo. Le creature di Saskia scoprono che quanto per il sistema di produzione è considerato difetto, per loro è una nota caratteriale, il difetto umano è la qualità, porta a essere se stessi e per questo unici. I Robodroidi si iniziano a misurare con l’imprevisto: l’ozio, la fantasia, l’immaginazione e con un’ottica di vita diversa da quella legata solamente al prodotto in serie, in un momento storico come questo, dove la crisi e la disoccupazione continuano a crescere, le persone hanno più tempo per loro e spesso questo intervallo non si trasforma in tempo liberato, ma piuttosto diventa un tempo paranoico.

 Il risultato che esce dalle tonalità narrative in mostra è che il tempo liberato dall’occupazione, può trasformarsi, se ci concentriamo su noi stessi,  in uno spazio  per capire come auto-produrre nuovamente la nostra esistenza.